Fare per Fermare il Declino

Dobbiamo fermare il declino italiano, di cui la crisi finanziaria è solo un’aggravante

Oscar Giannino in diretta da Mantova

Pubblicato: Mar, 06/11/2012 - 17:00  •  da: Redazione di Fermare il Declino

La classe politica emersa dalla crisi del 1992-94, tranne poche eccezioni individuali, ha fallito!
Deve essere sostituita perché è parte e causa di quel declino sociale che vogliamo fermare. L’Italia può e vuole crescere nuovamente.

Martedi 6 novembre alle 21 Oscar Giannino sarà a Mantova, presso il centro congressi MAMU a largo Porta Pradella. Segui in diretta l'evento su questa pagina!

Per commentare questo evento in tempo reale è possibile utilizzare i social network e la chat qui sotto

Commenti

Ritratto di claudiobassani

recuperare buona parte degli indecisi potrebbe non essere così improbabile. Finalmente, dopo che uno stato all'apparenza democratico ci ha resi sudditi,

ci stiamo svegliando rendendoci conto che abbiamo delegato troppo ed in cattive mani la democrazia.

La manifestazione di ieri 06/11 a Mantova, a cui ho partecipato, ha stupito per la partecipazione e la voglia di un cambiamento che va nel senso indicato

dai 10 punti programmatici del nostro movimento.

Claudio

 

Ritratto di Matteo Negrini

 

Caro Oscar,

a Mantova, ieri sera, ci hai raccontato di quell’emendamento “notturno” redatto per “tutelare” il trattamento pensionistico del Ragioniere Generale, stamattina – in radio – hai accennato al fatto che i magistrati hanno già ottenuto il “conguaglio” relativo alla “incostituzionale” decurtazione dei loro stipendi…

Questi sono solo gli “aneddoti” che ci hai riportato nelle ultime 12 ore, ma tutti noi sappiamo che sono innumerevoli gli episodi discutibili che riguardano i comportamenti e i privilegi di quella che potremmo definire la “fascia alta” della dirigenza della Pubblica Amministrazione.

Per una volta, non parliamo dei tanti ragionier Fantozzi che timbrano il cartellino e vanno a fare la spesa o che passano ore davanti alla macchinetta del caffè. Questi sono solo dei patetici fannulloni che rubano lo stipendio e che – talvolta – vengono pure beccati e messi alla berlina, dati in pasto alla pubblica indignazione.

Parliamo, invece, di dirigenti apicali che, ogni anno, si autoassegnano “premi di produttività” di svariate decine di migliaia di euro, parliamo di Consiglieri di Stato “fuori ruolo” che accumulano stipendi e indennità varie, parliamo di generali in Maserati e di colonnelli in BMW da 70.000 euro (questa dell’acquisto di 10 BMW da 70.000 euro cad. è di ieri e l’ha riportata Sebastiano Barisoni a Focus Economia su Radio24… restiamo in attesa di smentita ufficiale…), etc. etc….

Parliamo, insomma, di quei funzionari pubblici che ricoprono incarichi di alta dirigenza e detengono un potere tale che permette loro di fare ciò che vogliono, complice una classe politica molle e inetta che, in molti ambiti, finisce per dipendere da loro e, per certi versi, essere persino “ricattabile” da questi personaggi.

Non a caso, la classe politica non mette mai in discussione ma, anzi, avalla questi privilegi che (attenzione!), da un punto di vista meramente giuridico, sono perfettamente legittimi, grazie a leggi e leggine create ad hoc e a …”emendamenti notturni”!

Caro Oscar, ma è mai possibile che non si possa fare niente?!!

Hai un’idea a tal riguardo, o una proposta?

Non è forse il caso di lavorarci, magari tutti insieme?

Ritratto di Paola Carotti

Cosa si aspetta per dare a Oscar Giannino ilposto che gli spetta nell'organigramma di Fare. Non vi sono dubbi, a mio sommesso parere, che in questo momento è lui che può fare da traino per promuovere adesione e risvegliare l'entusiasmo di coloro che si erano allontanati. 

Paola Carotti

Scrivi un commento

Accedi o registrati per inserire commenti.